Trekking naturalistico in Madagascar. Nosy be, l’isola dei profumi

INFORMAZIONI GENERALI

Date: dal 9 all’ 18 Settembre 2024
Durata:
 10 giorni
Livello: Escursionistico facile
Numero di partecipanti :  Max 12

La nostra Avventura:

1° Giorno (pasti: -/-/-) – Lunedi 09/09/2024
Partenza per  Nosy BE

Partenza per Nosy Be dall’aeroporto di Malpensa con il volo delle 23:40 

2° Giorno (pasti: -/-/C) – Martedì 10/09/2024
Arrivo a Nosy Be
Arrivo in hotel, assegnazione camere, briefing, pranzo e giornata di relax.
  • Presentazione staff locale 
  • Spiegazione dettagliata del programma escursionistico settimanale.
  • Assegnazione borraccia extra e vettovaglie.
3° Giorno (pasti: C/L.box/C) – Mercoledì 11/09/2024
Mattina:  Whale watching – Pomeriggio : Trekking urbano
Che l’avventura abbia inizio!

Dopo colazione saliamo a bordo della nostra barca e prendiamo il largo alla ricerca dei giganti soffianti degli oceani.

In barca con noi ci sarà Carlotta una biologa marina che da anni vive a Nosy Be dove, in collaborazione con l’università della Calabria, svolge ricerche e studi sui mammiferi.

La presenza della biologa in barca ci permetterà non solo di osservare, ma di capire al contempo, cosa sta accadendo in quel momento e soprattutto dettagli di comportamento e biologia di questi giganti soffianti; tutto nel rispetto delle vigenti leggi locali e codici di approccio così da non disturbare le balene in una fase tanto delicata della loro vita come l’accoppiamento e il parto e rendere la nostra visita ecosostenibile.

I sensi da utilizzare non sono semplicemente la vista ma anche l’udito che vi servirà per ascoltare quello che mamma e balenottero o futuri fidanzati si raccontano sott’acqua.

La barca è provvista di un idrofono, un microfono subacqueo specializzato nel riprodurre, tramite un amplificatore, i famosi “canti” delle megattere, i più complessi del regno animale addirittura da far pensare che differenti pod (gruppi) di balene abbiano un loro “dialetto”.

Per l’ora di pranzo saremo di ritorno in hotel, un piccolo riposino e nel pomeriggio, attraverso mercati locali e viuzze tipiche della zona raggiungeremo una collina per goderci un indimenticabile tramonto. 

4° Giorno (pasti: C/L.box/C) – Giovedì 12/09/2024
 Full day a Nosy Sakatia tra trekking e snorkeling
Nosy Sakatia è un’isola dalle mille sfaccettature che offre paesaggi mozzafiato, sconosciuti alla maggior parte dei suoi ospiti che si limitano a visitare, per fortuna dei trekkers, solo le sue splendide spiagge color biscotto per lo più deserte. In pochi sanno, che l’entroterra dell’isola nasconde una miriade di sentieri, utilizzati quotidianamente dai malgasci per raggiungere il loro campo da dover coltivare, la scuola o semplicemente la persona amata.

Percorsi immersi in una natura incontaminata con paesaggi che spaziano dalle piantagioni di Ylang – Ylang disseminate qua e là sull’isola, risaie dove poter ammirare donne intente alla semina o alla mietitura del riso, piantagioni di ananas, alberi secolari di mango e kapock (falso cotone), profumate piante di pepe selvatico, ruscelli utilizzati per lavare gli indumenti e che offrono momenti di divertimento ai bambini del posto. Attraversati pascoli di zebù, un tipico bovino locale, e piccoli villaggi composti da una manciata di rudimentali case locali, si raggiungono le creste dell’isola, site circa 100 m slm.

Da qui il panorama che si apre di fronte ai nostri occhi è veramente suggestivo: morbide rocce calcaree e silicee offrono sfumature di colori tra l’arancione ed il bianco, alberi di eucalipto il cui odore pervade le nostre narici regalandoci quel senso di freschezza, dune di laterite rosso fuoco, felceti dal verde brillante che sfuma nell’azzurro delle calde acque che bagnano le baie dell’isola.

Non può mancare infatti un bagno rigenerate sulla spiaggia di Ampassindava, un cocktail di frutta di stagione e un po’ relax. Un ultimo breve cammino ci conduce alle imbarcazioni del Manta Diving, che per l’ora di pranzo, ci porteranno nel piccolo ristorante a bordo spiaggia, per deliziare i nostri palati con le pietanze della cucina tipica malagascia.

Nel pomeriggio, per i meno pigri, è previsto un affascinate “trekking marino”: snorkeling con le grandi tartarughe verdi, sempre presenti in una baia dell’isola grazie ad una abbondante zona di foraggiamento.

Dati Tecnici  ->  Dislivello: 100 m – Sviluppo: 6 km-  Tempo in Barca: 20′

5° Giorno (pasti: C/L.box/C) – Venerdì 13/09/2024
Trekking esperienziale
Oggi la nostra avventura ci porta all’interno dell’isola di Nosy Be dove un circuito lineare ci apre le porte di un passato con usi e costumi vecchi di cent’anni. Il lungo sentiero che conduce in prossimità della citta, ci darà la possibilità di vedere le piantagioni di ananas, banane e riso. Donne, bambini, anziani con le mani intente a piantare o raccogliere questo prezioso cereale.

Antichi vulcani inattivi, danno vita ad una serie di laghi divisi tra loro dal “crestoso” perimetro dei crateri, importanti punti di raccolta d’acqua utilizzata non solo per irrigare i piccoli campi ma ci darà la possibilità di osservare donne intente a lavare i loro panni chinate nel fiume.

Passando all’interno di una foresta tropicale, non è raro incontrare boscaioli intenti alla raccolta del legname da ardere per produrre carbone o del tec, albero importante non solo per i prestigiosi lavori marinareschi e per la coloreria tessile, ma anche per il trucco di alcune tribù del Madagascar.

La parte terminale della nostra passeggiata ci farà osservare quello che resta di antichi mestieri, una cava dove gli spaccasassi collezionano sacchi di piccole pietre da vendere per costruire le strade, e la vecchia coltivazione della canna da zucchero, molto fiorente fino a 20 anni fa a Nosy be.

Carretti trainati dallo zebù ci faranno compagnia nell’allée dei Mantalì, alberi da ombra dal lungo tronco e le foglie riservate alla parte alta del fusto, che ci condurranno alla strada principale.

Qui un pulmino ci aspetta per condurci, con 15min di strada, alla città di Hell ville. Una sosta per un meritato riposo, pranzo, in un piccolo ristorantino locale e nel primo pomeriggio, ancora qualche passo per visitare la parte coloniale della città ed il mercato centrale, dove ancora ad oggi, tutti fanno le loro compere di frutta e verdura e dove voi, se vorrete, potrete comprare le vostre spezie da portare a casa.

 

Dati Tecnici  ->  Dislivello: 230 m – Sviluppo: 15 km-  Tempo in bus: 15′

6° Giorno (pasti:C/L.box/C) – Sabato 14/09/2024
Trekking a Nosy Komba
Nosy Komba, tra tutte le isole dell’arcipelago di Nosy Be, si distingue sicuramente oltre che per la biodiversità, per l’altitudine che raggiunge i 580m slm sulla sommità. 

Komba prende il nome dai suoi abitanti più famosi, i lemuri, non difficili da osservare una volta lasciato il villaggio di Ampangurina, punto in cui approderemo. A noi del Manta piace chiamarla anche l’isola sempre verde perché grazie al suo particolare micro clima, durante le ore notturne è sempre presente una leggera pioggerellina che garantisce un costante apporto d’acqua per la vegetazione. 

Questo trekking è dedicato alla scoperta degli animali dell’isola e alla sua vegetazione ricca di endemismi e piante medicinali.

Iniziando a salire per raggiungere la vetta, gli scorci panoramici sono straordinari, piccoli isolotti non distanti da Komba appaiono tra le foglie dei banani, mentre alle nostre spalle, i simpatici lemuri sfrecciano tra i rami degli alberi del mango, del tulipano del Gabon, del tamarindo e dell’Ylang – Ylang, che su quest’ isola, cresce fino a raggiungere i 30m di altezza. 

Si possono incontrare innocui serpentelli, gechi di ogni genere di cui alcuni endemici di Komba, ragni dai colori sgargianti, ma non velenosi e naturalmente, l’autentico sorriso dei lavoratori intenti a rompere blocchi di rocce variopinte che celano la storia degli oceani. 

Piantagioni di vaniglia si pavoneggiano mostrando i loro baccelli, mentre quelle del cacao ci invitano ad assaggiare le fave zuccherine racchiuse nel frutto, ma attenzione però, non rompete il seme con i denti, il suo interno è amarissimo!  

Il circuito farà terminare il nostro percorso in un tipico e ottimo ristorante fronte mare. 

Nel pomeriggio si alza sempre un po’ di vento ed è preferibile lasciare l’isola almeno per le 15:30 raggiungendo Nosy Be con 1h abbondante di navigazione. 

 

Dati Tecnici  ->  Dislivello: 500 m – Sviluppo: 7 km-  Tempo in barca: 45’/1H

7° Giorno (pasti: C/L.box/C) – Domenica 15/09/2024
Jungle Trek nella riserva naturale di Lokobe
La Riserva Naturale di Lokobe, è uno dei luoghi con la più alta endemicità di flora e fauna del Madagascar. 

Lasciate le quattro ruote al villaggio di Ampassindava, ci muniamo di remi e per mezzo delle piroghe, tipiche imbarcazioni locali, si costeggia la costa dell’estremo Sud di Nosy Be, passando tra le mangrovie, luogo ideale per incontrare uccelli endemici del Madagascar come il martin pescatore Malachite e Corythornis.

Raggiunte le porte di Lokobe, nel villaggio di Ampassipoi, un piccolo cambio di abbigliamento sarà necessario per addentrarci nei 740ha che costituiscono la “foresta primaria”. 

Il villaggio è circondato da bestiame al pascolo, mentre piccoli gruppi di “mami” africane sono intente alla pulizia degli indumenti raccolte all’unico lavatoio ed i bambini si dilettano in danze improvvisate per attirare la nostra attenzione, a ritmo di Saleki (tipica musica locale) e che ci accompagneranno fino al nostro scomparire nella foresta. 

Radici di zenzero, curcuma e piante di vaniglia in abbondanza, piante endemiche da annoverare troviamo il Kindro (Dypsis ampasindavae), il Tontorogno (Gluta tourtour), il Ramy (Canarium madagascariense) e l’Agnabovahatra (Uapaca ambanjensi) sempre ugualmente presenti.

La fauna invece assume forme e dimensioni inimmaginabili quanto strane, perfettamente mimetizzata con l’ambiente circostante. I gechi Uroplatus sikorae e fimbriatus sono un tutt’uno con la corteccia degli alberi, Uroplatus ebenaui è un vero e proprio animale uscito da un film, mentre i camaleonti Brookesia minima e micra li possiamo misurare sulla falange di un dito o sulla testa di un fiammifero per renderi davvero conto della loro piccolezza. Ancora rane coloratissime, boa constrictor e varie specie di lemuri e se fortunati il gufo Asio madagascariensis ci faranno compagnia nel circuito ad anello ad appena 50m slm. 

Il pranzo sarà degustato in un piccolo ristorante, immerso nella realtà del luogo. Un po’ di relax darà sicuramente piacere prima di intraprendere la strada del rientro.

 

Dati Tecnici  ->  Dislivello: 50m – Sviluppo: 9 km –  Tempo in bus: 45′ – Spostamento su piroghe: 15′

8° Giorno (pasti: C/L.box/C) – Lunedì 16/09/2024
Full day Nosy Iranja tra scoperta e relax 
In direzione Ovest, dopo poco più di 1h e 30min di navigazione, raggiungeremo Nosy Iranja: “la principessa, figlia del re Radama”. Tra le isole dell’arcipelago è sicuramente la più lontana, ma anche la più bella, famosa e perfetta per un soft trekking da ultimo giorno.

Una lingua di sabbia bianca e soffice come la farina, in bassa marea, unisce le due piccole isole: Iranja Kely disabitata e luogo di nidificazione di tartarughe marine ed Iranja Be, dove vive la popolazione locale.

Una volta approdati e scarpe indossate, inizia la nostra piccola risalita verso la parte più alta e panoramica dell’isola a c.ca 60m slm.

Il sentiero che ci conduce al grande faro dalla fattura in acciaio bullonato, edificato nel 1909 durante il periodo coloniale, ed apparentemente progettato dall’ingegnere Gustave Eiffel, è circondato da piccole case in paglia, bancarelle di manufatti locali, alberi da frutto, e l’unica scuola dell’isola che accoglie i bambini di tutte le età in solo 2 classi, con un unico maestro.

La vista dall’alto della lingua di sabbia è semplicemente meravigliosa.

Lasciata la collina si raggiunge un piccolo villaggio dove è presente uno dei 3 pozzi dell’isola, qui si pensa di essere arrivati a destinazione, ma dovremmo risalire ancora un pochino per terminare il nostro trekking in una piccola baia selvaggia e solitaria. Se si è fortunati si riusciranno a vedere le tracce lasciate la notte da qualche tartaruga in nidificazione.

Il nostro cammino finisce a piedi scalzi, percorrendo gli ultimi metri sulla spiaggia dell’amore e qui libero sfogo ai bagni più belli della settimana!

Il passaggio nel villaggio dei pescatori ci conduce al punto di partenza dove un pranzo succulento ci aspetta in riva al mare

Dati Tecnici  ->  Dislivello: 60m – Sviluppo: 3 km – Tempo in Barca: 1H30′ C.CA

9° Giorno (pasti: C/-/-) – Martedì 17/09/2024
Mattinata di relax e trasferimento in aeroporto 
Il nostro volo partirà alle 15:35,  possiamo concederci le ultime ore di relax sull’isola. Prima della partenza per l’aeroporto  incontreremo in Hotel l’intero staff  locale per salutarli e ringraziarli di averci accompagnato in questa fantastica  avventura e riconsegneremo borracce e stoviglieria. –
10° Giorno (pasti:-/-/-) – Mercoledì 18/09/2023
Arrivo a Malpensa

Arrivo all’aeroporto di Malpensa alle 5:50 e rientro a casa.

Consigli generali
Generale escursione mare e terra: consigliamo per i primi giorni una protezione solare 50 o 50 +, occhiali da sole se possibile polarizzati così da avere una maggiore protezione per gli occhi e far risaltare maggiormente i colori; un cappellino, telo mare, ciabattine, una piccola scorta di moneta locale (da cambiare in loco) per eventuali acquisti personali, fotocamera, repellente se possibile naturale altrimenti uno come Autan tropicale. 
 
In barca: portare un kway per gli spostamenti, nel pomeriggio si alza sempre un po’ di vento.
 
Trekking: una scarpa bassa da trekking andrà benissimo, un sandalo da trekking rischia di farci bagnare i piedi, quando attraversiamo qualche piccola riviera. 
 
Riserva Lokobe: un cambio abito sarà necessario: partenza in tenuta mare, non dimenticate il telo mare. Per la foresta saranno necessari pantaloni lunghi e leggeri e scarpe chiuse.
 
Abbigliamento: Cappello parasole, magliettina maniche corte traspirante, calzini da trekking, scarpa trekking. 
Salute e Medicinali

Non sono obbligatori vaccini per recarsi in Madagascar. La profilassi contro la malaria potrebbe essere utile nelle zone interne ed umide della grande Isola. Non consigliata per soggiorni che si svolgono unicamente tra Nosy Be e isole circostanti. Tutte le strutture turistiche godono di un ottimo livello di pulizia, potete lavarvi tranquillamente i denti con l’acqua corrente, in ogni caso è consigliabile servirsi sempre di bevande in bottiglia, l’acqua che scorre dai rubinetti in alcune zone è potabile, le nostre Guide locali la bevono, ma loro sono anche abituati. La profilassi antimalarica, a differenza di altri paesi africani in cui è tassativa, qui è solo consigliata, in modo particolare durante i periodi umidi e se si va nella “Grand Terre”, non a Nosy Be. 
Si consiglia comunque di rivolgersi all’ASL di competenza per ulteriori informazioni. 

Documenti necessari

Passaporto internazionale con validità di almeno 6 mesi oltre la data della fine del viaggio

 
Mance 

La mancia è una consuetudine locale, anche gli ufficiali in aeroporto la chiedono, consigliamo di munirsi di qualche euro da elargire a richiesta in cambio di sorrisi e benevolenza (ovviamente solo se questo vi fapiacere, non siete obbligati, il nostro è solo un consiglio)

Al vostro arrivo in hotel  il capogruppo raccoglierà le mance destinate allo staff che vi accompagnerà durante i vostri trekking ( autisti e guide locali).

La maggior parte delle strutture turistiche mettono a disposizione delle cassette comuni per tutto il personale, per non favorire solamente chi ha più contatto con la clientela. 

 

Visto di ingresso

Il Visto d’ingresso per turismo viene rilasciato direttamente all’aeroporto di arrivo (Nosy Be oppure Antananarivo). Costa 35 euro a persona per un mese (il prezzo può variare leggermente in base al cambio del momento); la durata massima del visto turistico è di 90 giorni.

 
Pernottamenti
Il nostro hotel per l’intera durata del soggiorno sarà il  Nosy Be Hotel e SPA .
Tipologia di camera:  Bougainvillea da condividere con un altro partecipante.
Quote individuali di partecipazione 

Quota (min- 10 partecipanti): € 2900,00 in camera doppia.

Supplemento singola su richiesta
La quota comprende
  • I  seguenti voli aerei con il vettore Ethiopian airlines:
    • ET 737K 09SEP M MXPADD*KK12 23:40  07:15   03SEP T /E  
    • ET 837K 10SEP T ADDNOS*KK12 10:25  14:35  /E  
    • ET 836K 17SEP T NOSADD*KK12 15:35  19:35  /E   
    • ET 736L 18SEP W ADDMXP*KK12 00:15  05:50  /E  
  • Trasferimento  con mezzo privato dall’ aeroporto Nosy Be all’ hotel il giorno di arrivo
  • Trasferimento  con mezzo privato dall’ hotel all’ aeroporto Nosy Be il giorno della partenza
  • 7 notti in hotel in formula mezza pensione in camera doppia
  • Uscita in barca per avvistamento balene con biologa Marina
  • 1 escursione pomeridiana  per vedere il tramonto in collina
  • 5 escursioni Full day:
    • Nosy Komba
    • Riserva di Lokobe
    • N. Sakatia
    • N. Iranja
    • trekking esperienziale + visita ad Hell ville
  • Pasti e acqua durante le escursioni Full day
  • Acqua fresca, thè, frutta e snack sempre a bordo
  • Ingressi ai parchi 
  • Trasporto su 4 ruote dove previsto.
  • Una guida escursionistica/accompagnatore dall’Italia 
  • Assistenza di personale locale qualificato e di guida locale parlante italiano durante l’intero trekking 
  • Assistenza dall’Italia 24 ore su 24 in lingua italiana
La quota non comprende
  • Le bevande durante le cene
  • Assicurazione medico-bagaglio e annullamento (come sopra indicato)
  • Pasti, bevande, mance e tutto quanto non espressamente indicato
  • Visto d’ingresso 
  • Spese personali (telefono, lavanderia, massaggi, ecc.)
  • Escursioni e visite facoltative, non previste in programma

Info e prenotazioni

Per iscriversi al viaggio occorre compilare il modulo “richiesta iscrizione” presente a fine pagina. Inviata la richiesta, sarete contattati dal Tour Operator per la stipula del contratto di viaggio.

Per informazioni sull’itinerario di viaggio e sulle difficoltà tecniche potrete richiedere informazioni a:

Peppe –  info@pampatrek.it – cell: 380-7853596

Per Direzione Tecnica, informazioni e prenotazioni potrete richiedere informazioni a:

INSAFARI by TRAVELOSOPHY S.r.l

Roberto Tessaro – roberto@insafari.it  e/o info@insafari.it
Tel. +39 011 7544234 – Sito Web : www.insafari.it

Condizioni di pagamento e di annullamento

Pagamento:

Alla conferma sarà richiesto:

  • primo acconto € 300,00
  • secondo acconto entro il 30 giugno di € 1100.00
  • saldo entro il 01 agosto 2023

CONDIZIONI DI PAGAMENTO ED ANNULLAMENTO PER QUESTO VIAGGIO:

In caso di cancellazione della pratica saranno addebitate le seguenti penali/percentuali sul costo del pacchetto di viaggio, dei servizi a terra:

–  50% della quota di partecipazione fino a 61 giorni di calendario prima della partenza

–  75% della quota di partecipazione da 60 a 31 giorni di calendario prima della partenza

–  100% oltre tali termini  

IMPORTANTE: Travelosophy si riserva il diritto di richiedere un supplemento del prezzo qualora non si raggiunga il numero minimo di partecipanti previsto nella quota e/o quando intervengano variazioni dei rapporti di cambio, delle tariffe aeree e dei prezzi dei servizi. Al momento non abbiamo riservato nessun servizio, la ns. offerta pertanto non costituisce conferma di prenotazione e la sua validità è soggetta alla disponibilità dei servizi dopo l’accettazione del cliente.

Valore del cambio calcolato: EURO

Le quote sono state elaborate sulla base di tariffe aeree IN EURO valide al momento dell’elaborazione del preventivo ed i costi dei servizi a terra IN EURO validi per periodo di effettuazione del viaggio. Eventuali adeguamenti alla quota di partecipazione saranno conteggiati esclusivamente a seguito delle seguenti voci: costo trasporto, carburante, diritti e tasse quali quelle di atterraggio, di sbarco o imbarco nei porti o aeroporti, del tasso di cambio applicato, dei servizi a terra (art. 11 del D.L. 111/95 di attuazione della Direttiva 314/90 CEE).

CON INSAFARI by TRAVELOSOPHY LE VOSTRE PRENOTAZIONI SONO AL SICURO

Verifica sempre che l’agenzia o il Tour Operator con cui prenoti abbia sottoscritto questa polizza.
Travelosophy s.r.l tiene ai suoi clienti e, anche se le nostre fondamenta sono solide, come richiesto dall’Art. 50 del Codice del Turismo in ottemperanza alla legge, abbiamo sottoscritto la polizza Booking Sicuro. La nostra polizza garantisce la vostra sicurezza: il rimborso del prezzo versato per l’acquisto del pacchetto turistico e/o il rientro immediato del nostro cliente nei casi di insolvenza o fallimento.

Regolamento comportamentale

Ogni partecipante dovrà leggere, accettare e impegnarsi a rispettare tutto ciò che è riportato nel regolamento pubblicato nelle seguente pagina:

www.pampatrek.it/regolamento

Modulo richiesta iscrizione

Stay Tuned

Iscriviti alla Newsletter

.